Il valore del sorriso : cioè il benessere del paziente che si ottiene associando ad arte sia le competenze in senso estetico che in senso funzionale

Se chiedessimo ad ognuno quanto sia importante il sorriso, avremmo di sicuro una risposta decisa: MOLTISSIMO. Per il dentista il sorriso del proprio paziente rappresenta una scommessa e una sfida insieme. E’ immensa la soddisfazione che si prova nel ridare la possibilità di sorridere quando questa, per vari motivi, si è perduta. Nei tempi attuali l’ aspetto esteriore rappresenta uno status sociale fondamentale in tutti campi e per questo motivo, date le richieste più disparate, in odontoiatria la ricerca si è impegnata a fornire mezzi e materiali davvero straordinari per valorizzare l’estetica del sorriso. Gli stessi materiali per le terapie conservative (i compositi) utilizzano la nanotecnologia per ottenere dei colori che alla luce risultano assolutamente compatibili col colore naturale dei denti. Anche nelle riabilitazioni protesiche si tiene fortemente conto dell’ importanza del colore e della rifrazione della luce dei denti artificiali con materiali che vengono utilizzati per la costruzione di manufatti che vanno dalla zirconia alla porcellana e altri materiali di altissimo valore estetico. Addirittura è possibile apporre sui denti, quando questi presentano discromie o alterazioni di forma o di volume, delle faccette con materiali molto sottili senza necessariamente incidere la struttura del dente.
Come in tutte le cose, però, non bisogna mai perdere di vista l’ obiettivo più importante, cioè il benessere del paziente che si ottiene associando ad arte sia le competenze in senso estetico che in senso funzionale, perché una bella bocca è tale soprattutto quando può serenamente svolgere il compito per il quale è stata creata: la nutrizione!

Dott.ssa Donatella Carinci
Medico Chirurgo
Specialista in Odontostomatologia

Lasciaci un like o condividi: