I fiori di Bach , un rimedio per lo spirito

La floriterapia di Bach prende il nome dal suo ideatore, il medico inglese Edward Bach (1886-1936). Persona di grande sensibilità, rimase deluso dalla medicina del tempo, che non prendeva in considerazione lo stato emozionale del paziente. Si avvicinò all’omeopatia, ma la trovò troppo complicata per essere accessibile a tutti. Quindi ideò il suo metodo di cura che, oltre ad essere naturale, era anche molto semplice ed assolutamente innocuo.
Bach partì dalla considerazione di quanto gli stati d’animo negativi, situazioni di conflittualità e, soprattutto, la non realizzazione in ambito lavorativo, fossero causa di disagio interiore e predisponessero l’individuo ad ammalarsi.
Come l’omeopatia, la floriterapia di Bach ha una concezione olistica dell’uomo, ossia lo vede come totalità e non come somma delle sue parti, ed agisce sul sistema energetico dell’uomo, quindi non è più orientata alla sintomatologia organica bensì esclusivamente alle condizioni di spirito disarmonico che, a loro volta, possono essere causa di malattia.
Bach individuò 38 fiori ognuno dei quali era relazionabile con uno stato emozionale negativo e che si possono distinguere in 7 gruppi :
1. rimedi per la paura ( MIMULUS, ASPEN, RED CHESTNUT, CHERRY PLUM, ROCK ROSE)
2. rimedi per l’incertezza (WILD OAT, SCLERANTHUS, CERATO, HORNBEAN, GENTIAN, GORSE )
3. rimedi per l’insufficente interesse per il presente (CLEMATIS, HONEYSUCKLE, WILD ROSE, OLIVE, WHITE CHESTNUT, MUSTARD, CHESTNUT BUD )
4. rimedi per la solitudine (IMPATIENS, HEATHER , WATER VIOLET )
5. rimedi per l’ipersensibilità all’influenza e alle idee altrui (AGRIMONY,CENTAURY,HOLLY, WALNUT)
6. rimedi per lo scoraggiamento e la disperazione (LARCH, ELM, OAK, STAR OF BETHLEHEM, PINE, WILLOW, CRAB APPLE, SWEET CHESTNUT )
7. rimedi per la preoccupazione eccessiva per il benessere altrui ( CHICORY, VERVAIN, BEECH, VINE , ROCK WATER).
Il RESCUE REMEDY , conosciuto come 39° rimedio, è la miscela di 5 diverse essenze ( Cherry Plum, Clematis, Impatiens , Star of Bethlehem, Roch Rose ) ed è indicato nei casi di emergenza in seguito ad uno shock fisico e psicologico, ad esempio, quando bisogna affrontare una brutta notizia , un forte spavento, un intervento di cui si ha paura.
Ed ecco, quindi, che i fiori di Bach possono essere usati come supporto anche in molte patologie organiche.
Dott. Filippo d’Alfonso
Bibliografia essenziale :
1) Una chiave per l’anima , autore : Mechthild Scheffer , casa editrice : TEA edizioni anno 2005
2) Stress positivo , stress negativo , autore : Bruno Brigo , casa editrice : Tecniche Nuove anno 2007